La mia Tenerife - Gianni Dey new

Solo - Duo - Trio
Cookie Policy
Privacy Policy
Vai ai contenuti
TENERIFE CHE PASSIONE!!!!
La prima volta che andai a Tenerife fu nel maggio del 2000 in occasione di uno dei tanti viaggi (con Fans a seguito) ai quali ho avuto l'onore e la fortuna di partecipare come componente dell'orchestra di TITTI BIANCHI, con ormai alcune crociere (Costa) sulle spalle che mi hanno portato ad Atene, Istambul, Tunisi, Barcellona, Marsiglia, nonchè viaggi ad Hurgada e Sharm El Sheik (Egitto), Creta (Grecia) Djerba (Tunisia) Marrakech (Marocco) e Ibiza (Baleari) non avrei mai immaginato che proprio TENERIFE diventasse la mia meta preferita, così nel maggio del 2005 diventa il luogo ideale per organizzare il mio secondo viaggio come GIANNI E I MACEDONIA (il primo fu una crociera sulla Costa Mediterranea nel giugno 2004), febbraio 2005 viaggio a Tenerife di 4 giorni di perlustrazione zona per scegliere location e accordare i prezzi quindi ritorno a Giugno presso H10 Conquistador con tutta l'orchestra e gruppo di 80 fans a seguito per passare una indimenticabile settimana alla PLAYA DE LAS AMERICAS.
Da allora Tenerife fa parte del mio cuore, a tal punto che vi sono sempre tornato tutti gli anni, anzi dal 2007 anche due volte all'anno, è il luogo ideale (parlo per me) per ricaricarsi dallo stress e passare una vacanza spensierata, adoro la loro cucina  e la loro ospitalità ma soprattutto ho una salda amicizia con tante persone del posto che mi fanno sentire come a casa. 
Un esempio, GRAZIANO (italiano trapiantato a Tenerife dal 1998) che gestisce il locale EXOTICA, gelateria caffetteria direttamente sul mare alla Playa de Fañabè, locale frequentatissimo sopratutto dagli italiani in vacanza, qualità ed ospitalità in vero stile italiano.
 
 
Ho avuto inoltre la possibilità di ascoltare (con alcuni ho avuto anche l'onore di suonarci) ed apprezzare musicisti di elevato livello,  OSCAR pianista incredibile dopo tanti anni al PLAZA ora itinerante nei vari locali de Las Americas, non è necessario guardarsi quando si suona assieme, basta chiudere gli occhi e seguire il cuore.
Oppure LAURENT (per tutti Lorenzo) tastierista e cantante di colore che si esibisce ormai da diversi anni al LINARES II nelle vicinanze del porto di Los Christianos che mi ha definito "Feeling brother", anche con lui inutile guardarsi è proprio il Feeling che ci guida.
Ma sicuramente quello più pittoresco e stravagante al quale mi sono affezzionato tantissimo è TITO IGLESIAS, da anni musicista presso l' HARRI'S BAR in pieno centro alla Playa des Las Americas,  quando ci sentiamo o ci incontriamo mi chiama "Hermano mio" e nella mia settimana di permanenza a Tenerife siamo quasi sempre insieme. TITO ha un grande passato musicale alle spalle ed è per questo che gli voglio dedicare sul mio sito un angolo speciale! 
(HUMBERTO) TITO IGLESIAS


Pensare all' HARRIS BAR senza TITO è come pensare a Parigi senza   la Tour Eiffel, soffermandosi la sera ad ammirare le fontane   antistanti tra lo scrosciare dell'acqua ed il vocio della gente   primeggia il suono di un Sax che sprigiona note in un miscuglio di   stili che spaziano dal Jazz al Funky e dal Soul al Latino (vera anima   di TITO) con una tecnica e una facilità incredibili insomma l'esatta   somma delle esperienze vissute per il mondo con personaggi    d'eccellenza del panorama musicale.

Attività di   musicista a Buenos Aires, Caracas, Miami, Las Vegas e New York, in   Argentina  ha iniziato con Gato Barbieri suo   grande amico e mentore ispiratore, per guadagnarsi da   vivere, in altri Paesi ha accompagnato con il flauto ed il suo sassofono:   Tom Jones,   Supremes, Engelbert Humperdinck, Sammy Davis Jr., Barry White, Tito   Puente, Gloria Estefan, Santana e Julio Iglesias, per dirne alcuni.

Insomma che dire se non di essere orgogliosi di   avere amici così, che, udite bene, nonostante sia della classe 1932, vive con la   stessa intensità ed energia di un intraprendente trentenne al quale   può far addirittura invidia, GRANDE   TITO!!!

Torna ai contenuti